Cantieri aperti presso la Necropoli: tutto procede a gonfie vele

Il sopralluogo della Commissione Regionale di Verifica ha confermato la regolarità degli iter e il buon avanzamento dei lavori. Intanto il Vicesindaco Zito annuncia lo sblocco di risorse per la pavimentazione di Piazzale Moretti.
Tra i lavori in corso: abbattimento delle barriere architettoniche, illuminazione, videosorveglianza e l’apertura al pubblico di ulteriori tombe etrusche.

Cerveteri (Roma). Grande soddisfazione per l’Amministrazione comunale che ha ricevuto, giovedì scorso, la Commissione Regionale di Verifica dei Fondi POR, inviata dalla Comunità Europea per verificare il procedere dei lavori avviati dal Comune presso la Necropoli etrusca della Banditaccia. Giudizio nettamente positivo da parte dei Commissari per i cantieri che riguardano l’area antistante la Necropoli: ripavimentazione con un materiale speciale della strada di accesso, l’apertura di nuovi itinerari di visita, la messa in sicurezza dei percorsi, la realizzazione di un sistema di illuminazione a basso impatto visivo e di videosorveglianza, più altri interventi, come ad esempio l’abbattimento delle barriere architettoniche.
“Una mattinata intensa – ha spiegato Giuseppe Zito, Vicesindaco del Comune di Cerveteri –  trascorsa per metà negli Uffici comunali a verificare gli atti amministrativi, e per la restante metà alla Necropoli, dove abbiamo effettuato un sopralluogo sui cantieri presenti, racce raccolto i complimenti della Commissione”.
“Ricordo che – ha dichiarato il Vicesindaco Zito, che segue anche le materie della programmazione economica e dei lavori pubblici – l’intervento di valorizzazione delle aree archeologiche (finanziato con contributo della Regione Lazio di 1.350.000 euro ottenuto nell’ambito del Programma POR FESR 2007-2013, a cui si aggiungono 150.000 euro stanziati direttamente dall’Amministrazione Pascucci) è stato progettato e diretto dal personale del Ministero per i Beni e le Attività Culturali invece che da professionisti esterni. Una proposta vincente, la nostra, che ci ha permesso importanti risparmi e perciò la possibilità di realizzare subito ulteriori interventi sulla Necropoli. A tal proposito, ringraziamo sentitamente l’Arch. Paola Izzi e i suoi collaboratori per il grande lavoro che stanno svolgendo con professionalità e passione. Inoltre, ho personalmente richiesto all’impresa che sta eseguendo i lavori di anticipare i tempi di consegna, visto anche il moltiplicarsi dei visitatori che in queste settimane stanno raggiungendo la Necropoli, e ciò soprattutto grazie al lavoro fatto dal Sindaco Pascucci, dall’Assessore Croci e da tutti coloro stanno profondendo grande impegno a favore del nostro sito Unesco”.
Il progetto prevede opere indispensabili per la valorizzazione del sito. “Massima priorità – ha proseguito Lorenzo Croci, Assessore allo Sviluppo Sostenibile del Territorio – è stata data alla via di accesso al sito, che contiamo di terminare entro la metà del mese di giugno. Sarà inoltre potenziato il sistema d’illuminazione stradale, predisponendo nuovi punti luce tra il Campo della Fiera e Piazzale Moretti. Stiamo inoltre avviando un programma di consolidamenti e restauri per ampliare il numero delle tombe etrusche visitabili e sarà realizzata una nuova pavimentazione in terra stabilizzata per un migliore inserimento dei percorsi stradali nell’ambiente naturale”.
“Procede inoltre a ritmi spediti – ha poi spiegato il Vicesindaco Zito – il cantiere per la realizzazione del nuovo Visitor Center, o Centro di accoglienza turistica. Nonostante alcune modifiche al progetto richieste dalla Soprintendenza, i lavori sono proseguiti con continuità. Anche in questo caso abbiamo richiesto al Direttore dei Lavori di anticipare i tempi di consegna parziale, e credo che in occasione del compimento del decimo anno dall’entrata nell’Unesco, ovvero il 4 luglio, la struttura sarà aperta al pubblico. L’ultima grande novità riguarda il parcheggio della Necropoli, ovvero il Piazzale Moretti. A breve la Regione Lazio ci autorizzerà all’utilizzo di risorse per la pavimentazione del piazzale e renderlo così isola pedonale”.
Operai realizzano la passerella per disabili, foto Comune di Cerveteri

Operai realizzano la passerella per disabili, foto Comune di Cerveteri

Struttura esterna parziale, foto Comune di Cerveteri

Struttura esterna parziale, foto Comune di Cerveteri