Tags

Related Posts

Share This

SOFIA MARILU’ TRIMARCO E’ MISS UNIVERSE ITALY

Il patron Marco Ciriaci con le miss, alla sua sx la vincitrice, foto stampa

Il patron Marco Ciriaci con le miss, alla sua sx la vincitrice, foto stampa

Due grandi occhi castani, lunghi capelli scuri come l’ebano e un sorriso che conquista. Sofia Marilù Trimarco ha vinto il titolo di Miss Universe Italy 2019 nel corso della finale nazionale del concorso più importante del pianeta che si è tenuta presso il Teatro 1 di Cinecittà World Domenica 25 Agosto 2019 e andrà in onda il prossimo 1 Settembre su La 5 in seconda serata, con la regia di Alberto Gangi Chiodo.

Vent’anni, 183 centimetri, una parlantina inarrestabile, la bella Sofia ha sfoggiato sul palco del teatro – presentata dalla giovane frizzante conduttrice Rebecca Staffelli, figlia di Valerio Staffelli di Striscia la Notizia – una luminosa pelle ambrata che ha tratto in inganno i giurati e il folto pubblico su presunte ascendenze esotiche. In verità, la neo Miss Universe Italy – che ha ricevuto la corona direttamente dalle mani del patron del concorso Marco Ciriaci – è nata ad Oliveto Citra, ridente cittadina in provincia di Salerno. “Mamma Rosa Maria e papà Giuseppe” – dice Sofia – “gestiscono un supermercato. Mia sorella è laureata in economia e management, mentre io sono più indirizzata verso studi di legge per diventare magistrato, anche se sono affascinata dal mondo della moda e dello spettacolo”.

Erano quaranta le finaliste – tra i diciotto e i ventotto anni, provenienti da tutte le regioni italiane – arrivate a Roma nella settimana precedente alla finale, ospiti dell’imprenditore Mattia Mingoli, titolare di All Time Relais Hotel nel verde del quartiere Mostacciano all’Eur. In ventiquattro sono arrivate al gala di Cinecittà World accolte dopo una serie di prove, servizi fotografici, confessionali sotto l’occhio attento dei coach Virginia Barrett, Rosario Zaccaria e Anna Fusco. Con loro, i giurati Stefano Cigarini, Amministratore Delegato di Cinecittà World, Tommaso Dragotto, Presidente di Sicily By Car, Marco Vurro, Responsabile PR per Wella, la stilista Lara Roggi ed Emilio Sturla Furnò che condusse l’edizione del 2018 e ha presieduto la giuria stampa, anticipando un benvenuto al pubblico del Teatro 1 con una presentazione estemporanea a telecamere spente.

 “Anche quest’anno” – ha detto Ciriaci – “possiamo essere molto soddisfatti del grande lavoro di squadra e dell’armonia che ha regnato in questi giorni. Assieme all’amico Gangi Chiodo, l’edizione di quest’anno è stata arricchita da un divertente format televisivo stile reality, che sarà montato nel programma tv in onda su La 5. Una scelta innovativa per un concorso di bellezza voluta per onorare il prestigioso incarico ufficiale in qualità di patron nazionale ricevuto l’anno scorso direttamente da Paula M. Shugart, presidente mondiale di Miss Universe”.

Sul palco, nel ruolo di inviate speciali del programma televisivo, la modella internazionale Tania Marie Caringi e la Miss Universe Italia uscente Erica De Matteis, che ha ceduto la preziosa corona creata dal maestro orafo Giovanni Pallotta.

Oltre alla fascia di Miss Universe 2019, sono state riconosciuti altri titoli nel corso della serata, assegnati dagli sponsor: Miss Universe Wella a Laila Buonani, Miss Universe Lauretana a Linda Taddei, Miss Universe Nakai a Francesca Servetti, Miss Universe Sicily by Car a Tea Scafarto, Miss Universe Cinecittà World a Krizia Moretti, Miss Universe Lara Roggi Atelier a Nicole Falso, Miss Universe Mediaseven a Maria Laura De Vitis.

Hanno sostenuto l’evento tra gli altri Deacosmesi, Domus Pinsa, Paradiso Ricevimenti, Circuito da Lavoro, Pannone Viaggi, Italian Star e Bluegreen Village