Il giustiziere della notte, remake riuscito?

Alcuni protagonisti, foto stampa

Alcuni protagonisti, foto stampa

Giustiziere della notte 1 o Giustiziere della notte 2? Ecco il dilemma che ci si potrebbe porre. Proviamo a chiarire.

E’ certamente un remake nella trama abbastanza fedelmente nel resto no. Cambia la città, la professione del protagonista anche le dinamiche degli eventi ma sopratutto l’interpretazione del protagonista.

Non è un confronto tra Bronson e Willis entrambi icone del cinema bensì il messaggio che è ha loro affidato che è diverso. Il travaglio interiore che vive il protagonista del film trasformandolo in un giustiziere. Si potrebbe dire che ricalcano il periodo e le vicende del loro tempo.

Gli anni ’70 del secolo scorso vedevano l’America alle prese con problematiche diverse da quelle odierne. Parliamo di un passato dove l’America viveva il periodo di forte presenza di criminalità e violenza ad opera di bande più o meno organizzate, la mancanza di sicurezza che la polizia non era in grado di garantire. Ora pur non essendo cambiata di molto la situazione troviamo nella pellicola un accento spostato verso il dibattito politico che attualmente negli USA imperversa per la liberalizzazione delle armi e del porto d’armi. Le due pellicole sono figlie dei loro tempi. Noi di qua dall’oceano accogliamo questo film, valutandolo tiepidamente, il film scorre e se ne và.