Mad Max: fury road

Ambientato in un catastrofico deserto, esattamente 45 anni dopo la caduta del mondo, nel quale gli uomini combattono tra di loro per sopravvivere nel baratro del nulla.

Il film racconta le vicende di due personaggi in fuga che hanno il potere e la visione onirica di liberare il mondo. Max (Tom Hardy) è un uomo che ha perso la sua famiglia invece il personaggio femminile, Furiosa (Charlize Theron) è una donna d’azione che vuole tornare al suo paese d’origine. I due interpreti sono ribelli con la forza di cambiare le cose: Max è un uomo di poche parole che sta cercando una stabilità dopo che la moglie e i figli sono stati assassinati mentre Furiosa è sicura che la strada per la sopravvivenza passi attraverso il deserto di sale fino alla sua terra natia. Ma il finale riserva sorprese.

Ottimo film, pura adrenalina dall’inizio alla fine, una follia epica che molti vorranno condividere anche solo per due ore che è la durata del film. Eccezionale il cast di centinaia di stuntman che hanno contribuito a rendere straordinario il film.

 

L’unica nota negativa (che forse non si poteva evitare) è l’estrema violenza e efferatezza che si percepisce guardando la pellicola. Grande ritorno del regista George Miller.